Enasarco: aliquote e massimali

Circolare n.05/2018

 

Gentile Cliente

  

A partire dal 1° Gennaio 2018, in conformità al nuovo regolamento delle attività istituzionali della fondazione ENASARCO, entreranno in vigore i nuovi parametri di calcolo dei contributi.

L’aliquota contributiva da applicare sulle provvigioni, passerà al 16,00%, di cui la metà a carico della ditta mandante ( 8,00% per l’agente e 8,00% per la mandante).

Come ormai da due anni a questa parte anche nel 2018 i minimali e i massimali Enasarco saranno determinati applicando la rivalutazione ISTAT, pertanto, per conoscere le nuove soglie del minimale contributivo Enasarco e del massimale provvigionale, occorrerà attendere l’aggiornamento da parte dell’ISTAT.

Nel frattempo vi indichiamo i valori del 2017, tenendo conto che dovranno essere rivalutati secondo le norme ISTAT in base all’indice generale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati.

Nel 2017 il massimale Enasarco rivalutato annualmente dall’ISTAT è stato di:

  • Massimale Enasarco Monomandatario 37.500,00 Euro  
  • Massimale Enasarco Plurimandatario 25.000,00 Euro

 

Ricordiamo che il criterio per l’applicazione dell’aliquota è quello della competenza. Una fattura relativa a provvigioni dell’anno 2017, quindi, dovrà recare ancora l’aliquota relativa allo scorso anno anche se emessa nel 2018.

 

Inoltre, si ricorda che l’aliquota cambierà ogni anno fino al 2020.

 

Lo studio resta a disposizione per chiarimenti in merito.

 

Dott. Silvio Luciani

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.